Loughgall (@1.6) vs H & W Welders (@4.33)
06-10-2019

Our Prediction:

Loughgall will win

Loughgall – H & W Welders Match Prediction | 06-10-2019 10:00

3 matches between them have ended in a draw.H&W Welders is in average home form while Loughgall are performing excellent at away.Previous matches between H&W Welders and Loughgall have averaged 3 goals while BTTS has happened 50% of the time. On 9th November 2019, H&W Welders and Loughgall go head to head in the NIFL Championship. So far this season in the NIFL Championship, H&W Welders have averaged 1.6 Points Per Game at home matches and Loughgall 3 Points Per Game at away matches. These 2 teams have met 14 times in the last several seasons based on the data that we have of them.Out of 14 previous meetings, H&W Welders have won 7 matches while Loughgall won 4. The last meeting ended with the following result : H&W Welders 2 - 0 Loughgall.

At about the same time, the unit's commander James Lynagh was spotted in the town, suggesting the van might be used in the attack.[16] The digger (a backhoe loader) was taken from a farm at Lislasly Road, about two miles west of Loughgall. At the same time, another team would arrive in a van and open fire on the base,[3] with the aim of killing the three RUC officers as they came off duty.[18] Both teams would then leave the area in the van.[3] To avoid security checkpoints, the bomb was ferried by boat across Lough Neagh, from Ardboe to Maghery.[19] The van and digger that would be used were hijacked in the hours leading up to the attack.[3] The van, a blue Toyota HiAce, was stolen by masked men from a business in Dungannon. Two IRA members stayed at the farm to stop the owners raising the alarm. One team was to drive a digger with a bomb in its bucket through the base's perimeter fence and light the fuse. The IRA's attack involved two teams. Declan Arthurs drove the digger, while two others drove ahead of him in a scout car.

Discussion is still ongoing as to the listed status of sections of the old prison.

Loughgall FC

Nella notte del 14 agosto gli scontri si estesero a Belfast dove alcuni gruppi di estremisti protestanti, in alcuni casi con l'aiuto (o quantomeno il tacito assenso) della RUC, misero a ferro e fuoco le vie abitate dai cattolici che conducevano alla Shankill Road, l'arteria che attraversa i quartieri della working class lealista, roccaforte degli estremisti protestanti. Il giorno dopo il governo britannico decise di inviare un folto contingente di truppe per ristabilire l'ordine, inizialmente per proteggere i suoi sudditi cattolici. I cittadini cattolici furono costretti a fuggire dalle proprie case per rifugiarsi in altri quartieri cattolici di West Belfast come Andersonstown e Ballymurphy.

Le marce di protesta, organizzate dalla NICRA e da People's Democracy, un'organizzazione studentesca di sinistra, spesso venivano attaccate da estremisti protestanti e in un caso, il 5 ottobre 1968, anche dai B-Specials, un corpo paramilitare ausiliario della polizia composto esclusivamente da protestanti. La NICRA non era vista di buon occhio dai protestanti, tra cui Ian Paisley, un pastore presbiteriano estremista, che considerava l'associazione un nome di facciata dell'IRA (Irish Republican Army).

Il 1 novembre 1987 il peschereccio Eksund venne fermato al largo delle coste bretoni e a bordo vennero scoperte 150 tonnellate di armi che comprendevano, oltre a pistole, fucili e mitragliatori AK-47, anche mitragliatrici pesanti, lanciafiamme, missili terra-aria e alcune tonnellate del micidiale esplosivo plastico Semtex. Si scaten allora in tutta l'Irlanda, a nord e a sud del confine, una caccia ai depositi dove l'IRA aveva nascosto le altre armi di provenienza libica ma, a parte quantit ridotte, il grosso degli armamenti non venne trovato. In seguito si venne a sapere che questo era il quinto di una serie di carichi che l'IRA era riuscita a ottenere dal dittatore libico Mu'ammar Gheddafi.

In tutto questo l'esercito britannico, colpito molto duramente dall'IRA (nel solo 1972 morirono 108 soldati[5]) non riusciva a distinguere tra i guerriglieri e i semplici cittadini, comportandosi in modo tale da alienarsi le simpatie della comunit cattolica assicurando un numero costante di reclute all'IRA. L'IRA colpiva con le bombe contro "obiettivi economici", che per uccidevano anche molti civili, e con agguati contro i soldati, mentre i paramilitari lealisti colpivano indiscriminatamente la popolazione cattolica per il suo supporto, vero o presunto, alle attivit dell'IRA.

Head to Head Stats

I Blocchi H erano edifici di cemento armato a un piano costruiti a forma di H in cui la barra centrale della H ospitava le stanze dell'amministrazione mentre i quattro bracci contenevano ognuno 25 celle (a Long Kesh i Blocchi H erano otto, e quelli che ospitavano i detenuti che partecipavano alle proteste erano H3, H4, H5 e H6). Infatti il governo dal 1 marzo 1976 abol lo status di "prigioniero politico" (Special Category Status) fino ad allora concesso ai detenuti paramilitari, che scontavano la condanna in baracche di lamiera come i prigionieri di guerra della seconda guerra mondiale e che come questi ultimi avevano una struttura di comando all'interno del carcere. Mentre la violenza continuava nelle strade dell'Irlanda del Nord, il governo britannico prese una decisione destinata a produrre i suoi effetti, che durano ancora oggi, negli anni a venire. Oltre a ci venne anche costruita una nuova parte del carcere di Long Kesh in cui avrebbero scontato la pena i paramilitari condannati dal 1976 in avanti: i famigerati Blocchi H (H-Blocks).

Anche se in un primo momento sembr che i repubblicani fossero usciti sconfitti dallo scontro con il governo, gli scioperi della fame fecero s che all'interno del movimento repubblicano assumesse sempre pi importanza il braccio politico, il Sinn Fin, che cominci a partecipare regolarmente alle elezioni amministrative e politiche (anche se i suoi eletti non si recavano a Westminster non riconoscendo quel parlamento). Questa "politicizzazione" del movimento fu certamente una delle cause che, quasi venti anni pi tardi, contribu a gettare le basi del processo di pace che si concluse con l'Accordo del Venerd Santo (Good Friday Agreement) firmato il 10 aprile 1998.

Nel 2001 i diplomatici stranieri incaricati di vigilare sul disarmo dei paramiltari dichiarano di aver ispezionato alcuni depositi di armi dell'IRA e che gli armamenti sono inutilizzabili (probabilmente i bunker sono stati resi inaccessibili con del cemento armato). Infine, nel luglio 2005 l'IRA, per bocca di Sanna Walsh, gi OC (Officer Commanding, comandante) dei detenuti dell'IRA a Long Kesh e amico e compagno di cella di Bobby Sands, annuncia che la lotta armata finita e che d'ora in avanti l'organizzazione user mezzi esclusivamente pacifici per perseguire il proprio obiettivo dell'unit d'Irlanda[11]. Nel 2007 nuove elezioni fanno s che il Partito Unionista Democratico (Democratic Unionist Party o DUP), partito protestante guidato dal reverendo Paisley diventi la prima formazione politica della provincia e il Sinn Fin la seconda, sorpassando per la prima volta il SDLP come primo partito dei cattolici. Il risultato delle elezioni (incredibile solo pochi anni prima) fa s che nasca un nuovo governo presieduto dal reverendo Paisley con Martin McGuinness (vicepresidente del Sinn Fin e in passato Capo di Stato Maggiore dell'IRA) come suo vice. Da allora, nonostante alcuni momenti di tensione e alcuni gravi incidenti (il pi grave dei quali l'autobomba della Real IRA che il 15 agosto 1998 uccide 29 persone nella cittadina di Omagh, nel Tyrone), la provincia si incamminata sulla strada della pace.

Una conseguenza dei disordini d'agosto fu la scissione del movimento repubblicano: alcuni membri dell'IRA, soprattutto quelli provenienti dal Nord, scontenti di come l'organizzazione avesse reagito (per meglio dire non avesse reagito) agli assalti ai quartieri cattolici, decisero di fondare una nuova organizzazione che diventer nota come Provisional IRA, in contrapposizione all'Official IRA che, dopo aver dichiarato un cessate-il-fuoco nel 1972, rimarr ai margini del conflitto fatta eccezione per alcune brevi ma sanguinose faide interne. Da parte protestante alla PIRA e alla OIRA (a cui poi si aggiunger l'INLA, Irish National Liberation Army) si contrapponevano altre due formazioni paramilitari: l'UVF (Ulster Volunteer Force) e l'UDA (Ulster Defence Association), rimasta legale fino al 1992 perch dal 1973 in avanti decise di firmare le proprie azioni terroristiche con il nom de guerre di UFF (Ulster Freedom Fighters).

Note[modifica | modifica wikitesto]

The prison and its inmates were involved in such events as the 1981 hunger strike. It was situated at the former Royal Air Force station of Long Kesh, on the outskirts of Lisburn. This was in the townland of Maze, about nine miles (14km) southwest of Belfast.